Le Saline del Reno e di Bex uniscono le forze

Le due entità che commercializzano il sale per il disgelo delle strade hanno gettato le basi per una collaborazione che potrebbe prossimamente sfociare in una posizione di mercato predominante.

Le saline del Reno e di Bex uniscono le forze.

Non appena le strade diventano scivolose, le Saline del Reno e di Bex (VD) giranno a pieno regime allo scopo di estrarre il prezioso oro bianco che viene sparso sulla carreggiata ed evita gli incidenti. Eppure sarebbe errato credere che le saline vivono esclusivamente della vendita di sale per sciogliere il ghiaccio sulle strade. Da sola questa attività non basta a garantire la loro sopravvivenza. Allo scopo di assicurare il loro futuro, sia le Saline del Reno che quelle di Bex commercializzano delle specialità alimentari o cosmetiche apprezzate dai consumatori, per esempio il sale da tavola, del sale all’antica o quello biologico oppure quello che entra nella composizione di prodotti wellness.

Accesso a nuovi mercati

Ora, secondo un regime di monopolio – una situazione risalente al Medioevo – era vietato alle saline del Reno vendere in terra vodese e, viceversa, alle saline di Bex di vendere fuori dal Canton Vaud. Essendo tale situazione sfavorevole ad entrambe, una quindicina di mesi fa hanno formato un gruppo di lavoro incaricato di studiare un avvicinamento. Già sottoscritto, l’accordo è stato approvato dalla direzione e dai rispettivi consigli d’amministrazione. Stipula che il marchio «Sale delle Alpi» prodotto dalle saline di Bex potrà in futuro essere venduto anche negli altri cantoni elvetici. Reciprocamente, il marchio «JuraSel» prodotto dalle Saline del Reno sarà disponibile anche nei negozi vodesi. Questa maggiore collaborazione apre pure prospettive di sviluppo per l’esportazione verso l’Europa. Al momento in stato embrionale, esse potrebbero prossimamente contribuire a una quota notevole del fatturato.

Condizioni vantaggiose

L’accordo non dovrebbe dar luogo a riduzioni di effettivi, tanto i 30 impieghi del sito vodese quanto i 150 di quelli di Schweizerhalle (BL) e Riburg (AG) dovrebbero essere mantenuti. Di taglia modesta e flessibile, Bex si caratterizza per il suo approccio allo sviluppo sostenibile, mentre il suo partner renano beneficia di una vasta rete di manutenzione. Forte di questa complementarietà, le due aziende dovrebbero uscirne rafforzate e lanciate in una svolta riuscita verso una gestione di tipo privata. Segno che la collaborazione è su buoni binari, Bex ha acquistato quest’anno dal suo partner renano del sale antighiaccio per le strade a condizioni più vantaggiose rispetto al passato.

Testo: com/jop - Foto: ald